Post

SASSARI: FERMIAMO IL DEGRADO ARCHITETTONICO E URBANISTICO di Federico Francioni

Nelle scorse settimane a Sassari, in via Oriani, è stata implacabilmente rasa al suolo “Villa Juanita”, progettata dall’architetto Antonio Simon Mossa (1916-1971), figura poliedrica e geniale di architetto, intellettuale, animatore ed organizzatore della cultura sardista-indipendentista. La sua salda visione politica non gli impediva certo di essere cosmopolita e favorevole ad un’Europa dove le nazioni senza Stato potessero finalmente figurare con una loro piena soggettività. Poliglotta, era particolarmente in sintonia con le istanze di liberazione della nació catalana che oggi si batte per vedere finalmente riconosciuto il proprio insopprimibile e legittimo dret a decidir. Simon - lo ha chiarito l’architetto algherese Giovanni Oliva - vedeva nella pianificazione un “baluardo contro i balordi” e gli speculatori. Nel 1919 Sassari contava circa 2600 edifici - costruiti in quasi 600 anni - aumentati addirittura di ben sei volte negli ultimi cinquant’anni, senza che a tale incremento abbi…

LA STORIA DI UNA SASSARI RIBELLE di Federico Francioni

SA DIE DE SA SARDIGNA - DAI MOTI DI FINE SETTECENTO A SASSARI IN STATO D’ASSEDIO (1852)

PITZENTE MIGALEDDU: UNA VIDA PRO SA SARDIGNA, DAE “SU PÒPULU SARDU” A SAS PELEAS PRO S’AMBIENTE di Federico Francioni

TITU ANDRONICU SHAKESPEARE IN LIMBA SARDA COMUNA A SASSARI E A CAGLIARI di Federico Francioni

IN ALEXANDRINA DI NELLO RUBATTU UNA SASSARI MULTIETNICA di Daniela Piras

CAGLIARI “CITTÀ METROPOLITANA” MENTRE LA SARDEGNA CORRE VERSO IL SUICIDIO DEMOGRAFICO: QUALI ALTERNATIVE? di Federico Francioni

LA SCIENZIATA E AMBIENTALISTA INDIANA VANDANA SHIVA IN SARDEGNA

UN CONVEGNO SU INDIPENDENTISMO E SINISTRA NELLA GLOBALIZZAZIONE

Ammentu in Tàtari de sos amigos Antoni e Salvo e presentatzione de su lìberu de Antoni Corsacata